Cosa vedere a Bled: la top 5 del lago

by littletravelsbiglove

Bled, la città più romantica e famosa della Slovenia.
Negli ultimi anni i suoi panorami hanno fatto il giro del mondo ed è riconosciuta come la Perla Slovena.

Si trova a ridosso delle Alpi Giulie e a poca distanza dall’Italia in linea aerea, per raggiungerla via strada purtroppo ci si impiega circa 5,30h da Milano, quindi non proprio vicinissima. 

Sicuramente è una destinazione che merita, ecco quindi cosa vedere a Bled.

La Pletna

Il lago alpino di Bled, con al centro un isolotto su cui sorge il campanile di San Martino, incanta milioni di persone ogni anno. L’isola nel cuore del lago può essere raggiunta con le tipiche barchette della città, le Pletne di Bled, spinte a remi dai barcaioli. Il costo della barchetta è di 12 euro e, una volta raggiunta l’isola, avrai 45 minuti per visitarla!

L’Ojstrica

Il punto panoramico più suggestivo da cui ammirare il lago di Bled in tutto il suo splendore è decisamente l’Ojstrica

Abbiamo posteggiato l’auto nel parcheggio a pagamento all’indirizzo: Veslaška promenada 1, 4260 Bled, Slovenia, la tariffa del parcheggio è di 3 euro l’ora (la città è abbastanza cara!), da qui abbiamo poi intrapreso il percorso trekking della durata di 20-25 minuti (ecco le coordinate esatte da dove inizia il sentiero 46.3612710, 1.0831060).

Una volta che arriverai in cima preparati ad una vista mozzafiato, (le coordinate per realizzarlo sono le seguenti: 46.3590700, 14.0785660).

Consiglio: il sentiero è di una difficoltà medio bassa, ma è meglio attrezzarsi con scarpe apposite perché, soprattutto dopo un giorno di pioggia o una nottata molto umida, sarà pieno di fango!

Bled Cream Cake

Una delle cose che ti farà ritornare a Bled se sei goloso è la Cream Cake (Kremna Rezina), il dolce più ricercato della città, una millefoglie alla crema e panna preparata secondo la ricetta originale con una tradizione di oltre 60 anni. 

Noi ne abbiamo provate due ma quella della pasticceria Kavarna Park era divina, te la consigliamo!

 

Turismo sostenibile 

La Slovenia è una delle mete più famose in Europa quando si parla di turismo green, è stata riconosciuta come la prima destinazione verde al mondo, in quanto rispetta il 96% dei criteri di sostenibilità. 

Una delle cose che abbiamo apprezzato di più a Bled è stata l’assenza totale di plastica: bicchieri, forchette, cucchiai, cannucce erano interamente di carta! 

Bled è relativamente piccola e si gira facilmente a piedi o in bici, quindi, l’ideale per visitarla è fare una passeggiata della durata di un’ora circa, intorno al lago, respira aria fresca e goditi il panorama! 

 

Il castello di Bled 

La costruzione del castello risale al 1011, oggi è possibile vedere il museo al suo interno (gratuitamente) che raccoglie diversi reperti dalla sua costruzione ai giorni nostri, è anche presente una galleria che ospita mostre diverse di mese in mese.
Dietro il castello è presente anche un ristorante e un caffè. 

Inutile dirti che da qui si gode di una vista privilegiata sul lago!

 

Mercatini di natale 

Tappa bonus per il periodo invernale, i mercatini di natale.

Abbiamo visitato Bled nel periodo invernale e ci siamo imbattuti nei mercatini di natale attorno al lago, nulla a che vedere con i mercatini di Trento, ma sono stati comunque romantici e caratteristici.

Assaporare una buona cioccolata calda, del vin brlè, una Bled cream cake o delle castagne arrostite a due passi dal lago non è cosa di tutti i giorni.

Terminare la giornata bevendo cioccolata calda attorno ad uno dei focolai presenti ai mercatini è stato davvero romantico. 

 

Attività estive 

Tappa bonus per il periodo estivo sono le tante attività che puoi intraprendere nei mesi più caldi dell’anno.
Oltre a cosa vedere a Bled, ti spieghiamo anche cosa fare a Bled in estate.
Se sei uno sportivo puoi effettuare attività di alpinismo, arrampicata, hydrospeed, kayak, rafting e immersioni.
Se hai invece bisogno di un po di relax o vuoi intraprendere attività meno adrenaliniche puoi organizzare un giro in mongolfiera, rilassarti in uno degli stabilimenti rinfrescandoti facendo il bagno nelle acque del lago o giocare a minigolf.
Per maggiori informazioni su tutte le attività disponibili visita Bled.it.
 

Che tu ci vada d’estate o d’inverno, il lago di Bled, è sicuramente da visitare.

Quanto tempo occorre per visitare Bled

Abbiamo capito cosa vedere a Bled, ma di quanto tempo avremo bisogno? 

Per visitare il Lago di Bled non è necessario prendersi giorni di ferie o aspettare le festività.

La città, infatti, è abbastanza piccola e per girare il lago è sufficiente 1h di camminata.

Per poter visitare la città in tranquillità l’ideale sarebbe dedicarle 24h piene, ma un weekend (con il sacrificio di qualche ora di sonno) può andare bene, come abbiamo fatto noi.
Considera la distanza da percorrere in auto e decidi se ti basta un fine settimana o, per prendertela con più calma, aspettare un ponte e dedicare 3 giorni a questo viaggio.

 

Come arrivare a Bled

Dopo aver capito cosa vedere a Bled, è bene che tu riceva anche qualche dritta per come raggiungerla.
 

Per poter raggiungere il lago di Bled dovrai percorrere l’autostrada A4 e attraversare il confine sloveno (il percorso più veloce ti farà evitare di passare per l’Austria, valuta tu in base al traffico), la dogana ci è parsa disabitata e non occorre pagare per entrare in Slovenia.

Attenzione: come per la Svizzera in Slovenia non ci sono caselli autostradali, bisogna però acquistare un bollino al prezzo di 15 euro settimanali per le autovetture e 7,50 euro per i motocicli, acquistabili nelle ACI italiane o in quasi tutte le edicole Slovene, per poter viaggiare nelle autostrade, una versione più costosa del bollino autostrada Svizzera.

Puoi comunque evitare di viaggiare nelle autostrade slovene e quindi non acquistare il bollino per raggiungere Bled, allungherai di poche decine di minuti il tuo viaggio ma potrai immergerti nel favoloso paesaggio sloveno.

Oltre a cosa vedere a Bled, avrai la possibilità quindi di godere di viste uniche anche durante il tuo viaggio. Percorrendo infatti le sue strade provinciali, potrai ammirare fantastiche vallate e attraversare fattorie e paesini caratteristici, inutile dirti che abbiamo scelto le stradine di campagna per raggiungere il lago, ne vale la pena.

Potrebbe interessarti