Montenegro: itinerario completo di 7 giorni

da littletravelsbiglove

Itinerario Montenegro: cosa fare e vedere in 7 giorni

Abbiamo trascorso una settimana in Montenegro tra spiagge più belle, tour in barca, città ricche di storia e paesaggi incredibili, in questo articolo troverai tutti i consigli per organizzare il tuo itinerario in Montenegro!

Ci troviamo nella città di Zabljack, una ridente cittadina montana, qui si trova il parco nazionale del Durmitor, una tappa imperdibile durante un road trip in Montenegro, in particolare il Lago Nero.

Il parcheggio al di fuori del parco è gratuito, mentre l’ingresso al parco ha un costo di 5€ a persona.

Dopo 20 minuti di camminata in piano e all’ombra delle fronde degli alberi ti troverai davanti a questo spettacolo della natura, un lago dalle acque color smeraldo e la montagna che svetta alle sue spalle.

Puoi scegliere di prendere una barchetta al costo di 10€ per un’ora (indipendentemente dal numero di persone che ci salgono).

itinerario montenegro - durmitor national park

Se hai voglia di attività adrenaliniche ti consigliamo la zipline o rafting al Tara Canyon, che dista solo 30 minuti da Zabljack.

Questo canyon è stato scavato dal fiume Tara, ha una profondità di 1.300 metri (il Grand Canyon è profondo 300 metri in più). Se vuoi provare l’esperienza della zipline scrivi su Maps: Tara Zipline.

Dove pernottare a Zabljack

Noi abbiamo dormito in un monolocale in questa Guest house, al costo di 40€ notte, la padrona era gentilissima e la stanza dotata di tutti i comfort.

Altri alloggi:

Giorno 3: Budva

Ci siamo spostati poi nella città turistica principale del Montenegro: Budva.

Molto caratteristica è la old town, il centro storico, dove potrai perderti tra i caratteristici vicoli.

È presente anche una lunga passeggiata sul mare con tantissimi localini per la sera.

Giorno 4: Kotor Bay

Passeggiando sul lungomare di Budva abbiamo acquistato un tour in barca di un’intera giornata a  “Kotor Bay” al prezzo di 30€ a persona. Ci saranno tantissime persone che proveranno a venderti il tour

Al mattino dopo ci siamo ritrovati dove ci aveva detto la guida per prendere un bus che in 25 minuti ci ha portati a Kotor (Cattaro), dove abbiamo avuto circa 1h per esplorare questa cittadina stupenda, merita una visita per poi imbarcarci e iniziare la navigazione tra i “fiordi del mediterraneo”.

Il tour attraversa l’intera baia da cui si può ammirare Perast e due isolotti su cui sorgono 2 chiese.

Pausa pranzo a Herceg Novi e poi ultima tappa sosta bagno di un’ora a Zanjice beach, da qui, con delle imbarcazioni più piccole, si possono visitare le Blue Caves ad un costo aggiuntivo di 10€, ma data la mole di turisti abbiamo preferito evitare e ci siamo buttati tra le acque cristalline di questa spiaggia.

Giorno 5: Kamenovo Beach

Abbiamo trascorso la giornata a Kamenovo Beach ombrellone e lettini 15€, parcheggio 5€, c’è un bellissimo beach bar dove rinfrescarsi con un drink, un’ottima alternativa alle affollate spiagge del centro di Budva.

Verso sera abbiamo ammirato il tramonto dal viewpoint Church St.Sava, uno dei pochi posti dove ammirare il tramonto in Montenegro, tra l’altro con una vista panoramica pazzesca sull’iconica isola di Sveti Stefan e dintorni.

Giorno 6: Drobni Pijesac e Sveti Stefan

Al mattino siamo andati a Drobni Pijesac, siamo andati in questa caletta sotto consiglio di una nostra follower serba e siamo rimasti davvero colpiti! La spiaggia con il mare più bello in cui siamo stati, l’acqua era azzurrissima e super trasparente, consigliatissima. Ombrellone e 2 lettini 20€, parcheggio 1,50€ all’ora oppure 5€ tutto il giorno.

Nel pomeriggio abbiamo fatto un salto a Sveti Stefan località più costosa del Montenegro, pensate che quello che si trova sull’isola è un resort di lusso

A destra del resort la spiaggia è stata privatizzata, ma se continui a camminare verso destra troverai una carinissima panchina dove scattare una foto ricordo!

Il parcheggio costa 4€/ora, quindi, fai bene i calcoli della tua visita se non vuoi essere spennato.

Dove alloggiare a Budva

Ecco qui alcuni alloggi economici che ti potresti considerare:

Giorno 7: Lago di Scutari

Ci siamo diretti al Lago di Scutari, che da Petrovazzo dista solo 30 minuti.

È il più grande lago dei Balcani, si trova al confine tra Montenegro ed Albania. Qui si possono fare escursioni, passeggiate in bicicletta, kayak o giri in barca, quest’ultimo super consigliato al tramonto per un’atmosfera magica.

Imperdibile la vista dal Punto Panoramico Pavlova Strana, è un po’ difficoltoso da raggiungere in auto, perché la strada è stretta e a tornanti, però se arrivi da sud la strada è più agevole, noi abbiamo scelto (sbagliando) quella da Nord perché era più corta, ma in alcuni tratti era davvero impraticabile.

Dove alloggiare a Petrovazzo

Noi abbiamo alloggiato da Apartments Residence DJ 60€/notte, la proprieratia era super carina e ogni sera ci portava frutta o pezzi di torta per il giorno dopo, non sappiamo se lo faccia con tutti o ci aveva preso particolarmente a cuore, comunque stanza ampia e pulitissima, super approvato.

Come arrivare in Montenegro

  • In aereo: la principale compagnia che opera da diversi aeroporti di Italia verso Podgorica è WizzAir. Una volta arrivato a Podgorica dovrai noleggiare l’auto per i vari spostamenti, puoi controllare le tariffe per il noleggio sul sito di Sunnycars.
  • In auto: Dall’Italia è possibile arrivare in auto, ma preparati ad affrontare un lungo viaggio, e attraversare tutta la Croazia , dove noi abbiamo pernottato una notte per spezzare il viaggio e un pezzetto di Bosnia Erzegovina, che ti consigliamo di affrontare con le luci del giorno, in quanto la strada è una e a singola corsia.

Sim Internet

Il roaming con la tua scheda SIM italiana non funziona qui, per avere connessione internet dovrai fare una SIM locale per turisti, che è davvero super economica, abbiamo pagato 10€ per 500 giga con Telkom validi per 7 giorni.

Se vuoi allungare il tuo viaggio potrebbero interessarti i nostri itinerari in Albania o Croazia.

Potrebbe interessarti