Weekend a Londra: cosa sapere per organizzarlo al meglio

by littletravelsbiglove

Come visitare Londra

Moderna ma storica, grande ma dagli spostamenti veloci, il nostro weekend a Londra ci ha completamente fatti innamorare dei suoi vibes e dalla sua incredibile varietà di etnie e luoghi da visitare. Se sei arrivato qui in cerca di tutte le info per visitare Londra e vuoi sapere tutto per organizzare un tuo weekend o un viaggio a Londra, sei nel posto giusto.

Weekend a Londra: cosa sapere per organizzarlo al meglio documenti ingresso regno unito

Con la rivoluzione della Brexit ormai il Regno Unito (UK) non fa più parte dell’Unione Europea (EU), il che rende obbligatorio possedere il passaporto per poterci accedere.

Se non hai il passaporto ma vuoi farlo e non sai come, sul nostro blog trovi la nostra guida su Come fare il passaporto.

Tempi di Covid: cosa serve per entrare in UK

Weekend a Londra: cosa sapere per organizzarlo al meglio covid londra

Entrare in UK in tempi di Covid è leggermente più complicato, sono in vigore infatti norme di sicurezza ulteriori e differenti da altri paesi.

Cosa serve per viaggiare nel Regno Unito:

  • Green Pass (ciclo vaccinale completo, non per guarigione)
  • PLF compilato per l’andata
  • Tampone rapido e negativo pre-partenza (non più obbligatorio dal 4 Ottobre, ma lo consigliamo per stare più tranquilli ed evitare di risultare positivi nel Regno Unito)
  • Prenotazione Day 2 test (da effettuare entro 2 giorni in UK)
  • dPLF, PLF Europeo compilato per il ritorno in Italia
  • Tampone per il rientro (eventuale)

PLF (Passenger Locator Form)

Sono moduli utilizzati dalle Autorità Sanitarie nel caso in cui i passeggeri siano stati esposti ad una malattia infettiva durante un viaggio a bordo di qualsiasi mezzo di trasporto (nave, aereo, treno, autobus o automobile) al fine di facilitare il tracciamento dei contatti.

Sarà necessario compilarlo online per il tuo weekend a Londra e portarlo stampato o tramite QRcode al check-in del volo. 

Consigliamo di compilarlo subito anche per il ritorno in Italia, ti eviterai la compilazione dell’autocertificazione che richiedono allo sbarco.

Puoi compilarlo cliccando qui.

IMPORTANTE: per la compilazione del PLF verso il Regno Unito sarà necessario aver prenotato già dall’Italia il Day 2 test, da effettuare direttamente a Londra, altrimenti non si potrà completare il PLF, in quanto viene richiesto il codice di prenotazione del test.

Day 2 test: cos'è e dove si prenota

Weekend a Londra: cosa sapere per organizzarlo al meglio day 2 test londra tampone covid

Il Day 2 test è appunto un tampone da effettuare direttamente nel Regno Unito, entro 2 giorni dall’arrivo (anche se starai solo il weekend a Londra), è obbligatorio e ti permetterà di imbarcarti per il ritorno durante la sua validità (fino a 48h) essendo un PCR test.

IMPORTANTE: il Day 2 test è sufficiente solo per chi intende rimanere in UK per un breve periodo, per chi invece intende rimanerci svariati giorni dovrà effettuare il Day 2 and Day 8 test appunto per chi rimarrà in UK oltre l’ottavo giorno.

Il Day 2 test si prenota online e numerosi sono i centri che ne permettono la prenotazione, personalmente ci siamo affidati a Randox, prenotando direttamente dal sito del nostro aeroporto di arrivo (Stansted Airport) ed effettuandolo appena arrivati nel centro tamponi a piedi presente in aeroporto. L’alternativa è Collinson, anch’esso presente direttamente al Stansted Airport.

Dovendo rimanere a Londra solo sabato e domenica abbiamo effettuato il Day 2 test il sabato mattina appena sbarcati considerando il tempo che ci si mette per avere i risultati (1 giorno con Randox, li abbiamo ottenuti la sera di sabato) e prendendo l’aereo la domenica sera abbiamo potuto evitare un ulteriore tampone pre-partenza.

Come spostarsi a Londra

Weekend a Londra: cosa sapere per organizzarlo al meglio trasporti pubblici londra

Londra è dotata di una fittissima rete di trasporti pubblici, potrai quindi arrivare ovunque vorrai e in breve tempo tramite bus a due piani, metro e tram.

Oyster card

Uno dei metodi più conosciuti per usufruire della rete pubblica è la prepagata Oyster, acquistabile e ricaricabile alle stazioni o creando un account online (solo per ricarica per chi non risiede in UK). Il costo è di 5 sterline al deposito, che verranno restituite alla restituzione della card, e con pagamenti per tratta percorsa fino ad un massimo giornaliero di circa 7 sterline oltre il quale le corse saranno gratuite.

Contactless Payment

Preferisci non perdere tempo con la Oyster Card durante il tuo weekend a Londra e sei in possesso di una Carta con sistema di pagamento Contactless? Puoi utilizzarla direttamente ai tornelli della metro e appena salito sul bus, arrivato alla stessa soglia della Oyster gli spostamenti saranno gratuiti.

Travelcard giornaliera o settimanale

Non vuoi comprare la Oyster e ricaricarla, non vuoi star a contare quante tratte hai fatto con la tua Carta Contactless durante il tuo weekend a Londra e vuoi spendere una cifra fissa per tutto il giorno e senza pensieri? Compra il biglietto giornaliero o settimanale e viaggia dove vuoi e quanto vuoi, basterà passarlo all’ingresso e all’uscita dei tornelli della metro o mostrarlo agli autisti una volta salito su bus o tram.

Dove dormire a Londra

weekend a Londra

Molti sono gli alloggi che troverai disponibili per il tuo weekend a Londra, ecco alcune linee guida per trovare quello più adatto:

  • Colazione inclusa? NO. Cercalo senza colazione inclusa, vuoi mettere trovare un locale carino e scegliere dal menù una bella colazione inglese o delle belle torte con thè?
  • Vicino a fermate di bus o metro: scegli con cura una camera vicino alle fermate e ai luoghi dove passerai la maggior parte del tempo
  • Low cost o medium cost? Dipende da te, ma se ci stai un solo weekend non perdere neanche il tempo di scegliere una stanza del colore che ti piace, basta che ci sia un letto per qualche ora di sonno, il resto del tempo vorrai passarlo fuori
  • Evita i servizi superflui, più basic è, meno costerà e come già detto, ci starai il meno possibile, evita la lavanderia o il camino in camera

Il nostro consiglio

La scelta per il nostro weekend a Londra è ricaduta sull’Hotel Thanet, dotato del minimo indispensabile, ad una posizione più o meno strategica per i nostri luoghi instagrammabili e ad un costo decisamente accessibile (circa 130 euro a notte) rispetto alle altre strutture della zona.

Quanto costa Londra

Weekend a Londra: cosa sapere per organizzarlo al meglio quanto costa londra

Il cambio euro-sterlina purtroppo penalizza i visitatori provenienti dalla zona EU, consideralo per un prospetto delle tue spese durante il tuo weekend a Londra.

Qualche esempio:

  • Biglietti del treno A/R da aeroporto di Stansted: 32 euro a testa
  • Cena con 2 panini + 2 patatine medie + coca + acqua da Five Guys (buonissimo): 35 euro totali 
  • Day 2 test (tampone naso-faringeo): 70 euro circa

Tariffa telefonica

Weekend a Londra: cosa sapere per organizzarlo al meglio roaming regno unito

Sebbene ormai il Regno Unito non faccia più parte dell’Unione Europea, gli accordi sull’utilizzo del Roaming nazionale sono ancora gli stessi, è quindi possibile utilizzare il traffico Roaming messo a disposizione dalla propria compagnia telefonica senza dover acquistare nuove SIM o attivare nuove offerte.

Il traffico in Roaming varia dalla quantità di dati a disposizione dalla offerta base, e nella maggior parte dei casi il traffico dati consentito all’estero è molto ridotto, consigliamo quindi l’attivazione di offerte dati aggiuntive nel caso di più giorni di viaggio o nel caso in cui tu sia un assiduo utilizzatore dei social e di internet.

Per il nostro weekend a Londra non abbiamo aggiunto linea dati e non abbiamo avuto molti problemi, anche utilizzando molto i social. Ci siamo però appoggiati quando possibile al Wi-Fi dell’hotel o di alcuni locali, anche la qualità del segnale è importante e la propria compagnia può non dare il meglio di se all’estero.

Potrebbe interessarti