Itinerario Cinque Terre: 2 giorni in Liguria

by littletravelsbiglove

Itinerario Cinque Terre immerso totalmente nella bellezza del Parco Naturale delle Cinque Terre, diventato patrimonio dell’UNESCO dal 1997. 
Abbiamo deciso di visitarlo in soli due giorni e si, è possibile farlo!

I borghi sono di dimensioni molto ridotte facilmente esplorabili a piedi e, inoltre, sono tutti collegati dal treno, per questo diventa facilissimo spostarsi in questa zona della regione.

Cinque Terre: weekend in Liguria

Da nord a sud e da occidente ad oriente le Cinque Terre sono: Monterosso al Mare, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore

Ecco il nostro itinerario completo per un weekend alle Cinque Terre!

La nostra base per il nostro itinerario Cinque terre è stata Manarola, una delle più belle a nostro parere. 

Il borgo nasce sulla vallata del torrente Groppo e la città si divide in due parti: una dove si estende l’abitato e l’altra caratterizzata da terrazzamenti e coltivazioni.

L’attrazione principale è il punto panoramico Punta Bonfiglio, dal quale si può godere della vista migliore del borgo! Lo si raggiunge dalla zona più bassa della città, lasciandosi le casette alle spalle, non puoi sbagliare, vedrai centinaia di turisti che percorrono il sentiero!

Ecco le coordinate per scattare queste foto 44.107346, 9.725438

Riomaggiore

Seconda tappa del nostro weekend alle Cinque terre è stata Riomaggiore, un piccolo borgo di pescatori.

Qui la vista migliore la si ha dal porto, dove troverai diverse barchette colorate! Ecco la posizione esatta 44.097950, 9.736942 per scattare la tua foto perfetta!

Monterosso al Mare

Il primo giorno del nostro itinerario Cinque Terre si conclude a Monterosso al Mare, famosa per le sue lunghe spiagge (ricorda che se vuoi fare un bagno, nelle altre città ci saranno solo scogli!) e il suo mare cristallino, approfittane per rilassarti dopo un giorno di lunghe camminate!

La stazione del treno lascia i turisti nella parte più “nuova” della città, chiamata Fegina. Per arrivare al borgo storico ti basterà fare una passeggiata sul lungo mare.

Vernazza

La prima meta del secondo giorno del nostro weekend alle Cinque terre è stata Vernazza. Il borgo è molto piccolo e il mare di un colore verde acqua che è quasi irresistibile per turisti e residenti!

Ci siamo subito diretti verso il famoso punto panoramico da cui si gode la vista di tutta la città e in particolare della Chiesa di Santa Maria di Antiochia e del Castello Doria. Per raggiungere il punto panoramico devi intraprendere il percorso trekking che collega Vernazza a Monterosso (2h totali), dopo averlo percorso per 10 minuti, ti troverai davanti a questa vista!
(Coordinate GPS 44.138274, 9.678150)

Corniglia

Ultima tappa dell’itinerario Cinque terre ma non ultima in ordine di importanza è Corniglia

Il borgo si distingue dagli altri per una particolarità, è l’unica a non avere l’accesso diretto al mare poiché si trova in una posizione sopraelevata. Per raggiungerla, infatti, ci sono due modi: salire centinaia di scalini percorrendo la Scalinata Lardarina o, per i più pigri, c’è sempre a disposizione una navetta (compresa nella Cinque Terre Card).

Qui i turisti sono molti di meno (probabilmente hanno fatto dietro front quando hanno visto la scalinata!), ma merita comunque una visita poiché la vista dalla Terrazza panoramica è mozzafiato!

Itinerario Cinque Terre: la Cinque Terre card

Di seguito i prezzi della carta:

  • 1 giorno, tariffa adulti: €16.00 dai 12 ai 69 anni di età valida fino alle ore 24 del giorno di convalida
  • 2 giorni, tariffa adulti: €29.00 dai 12 ai 69 anni di età valida fino alle ore 24 del secondo giorno;

È possibile attivare la tessera online, precedentemente al tuo viaggio o acquistarla in un qualsiasi tabaccaio di una delle stazioni (ricordati che in estate la fila potrebbe essere molto lunga, i turisti affollano queste zone).

Maggiori informazioni sul sito officiale delle Cinque Terre.

Potrebbe interessarti